LIKE PAGINA FACEBOOK

Venerdì, 21 Settembre 2018

È significativa e debordante la pratica della contraffazione che purtroppo colpisce l’ambito delle calzature, specie tramite il web.

Questo l’allarme denunciato dallo studio Innova & Partners, società specializzata in strategia di protezione del brand, tutela dei marchi e brevetti, assistenza doganale e diritto societario, in occasione della chiusura del Micam, la principale manifestazione di settore.

Una problematica che, ogni anno, per il comparto, significa bruciare fino a €240 milioni di fatturato, cui l’Ansa, la principale agenzia stampa italiana, ha scelto di dar spazio in due specifici lanci sul tema.

Cliccate qui per leggere il lancio Ansa.

Mercoledì, 11 Aprile 2018

Saranno in vigore dal 1 aprile 2019 le indicazioni contenute nel nuovo regolamento europeo. Le recenti norme relativo all'obbligo di indicare in etichetta l'origine di pasta, riso, latte e pomodoro e altro ancora saranno del tutto annullate. 

La Commissione Europea ha pubblicato lo schema di regolamento di attuazione del Regolamento CE 1169/2011 sul “Food Information Regulation” che riguarda l’indicazione in etichetta dell'origine o provenienza dell’ingrediente primario.

Le recenti norme che hanno introdotto l’obbligo di indicare in etichetta l’origine di prodotti come pasta, riso, latte, formaggi e pomodoro saranno spazzate vie dalla normativa europea che dovrebbe entrare in vigore dal 1 aprile 2019.

In particolare secondo il nuovo regolamento europeo NON sarà più obbligatorio indicare l’ingrediente primario nei seguenti casi:

- Indicazioni di origine protette DOP o IGP o STG.

- Marchi registrati che, a parole o con segni grafici (es. bandiera grafica o marchio “Bellaitalia”) – indicano già di per sé la provenienza del prodotto.

Pertanto la semplice registrazione di un marchio consentirà di non comunicare la diversa origine della materia prima prevalente, legittimando ogni attuale o futura iniziativa di “italian sounding” a danno dei consumatori.

Mercoledì, 11 Aprile 2018

L’allarme è stato lanciato da Innova & Partners nel corso di un seminario organizzato a Roma nei giorni scorsi dall’Associazione Stampa Romana. Ad intervenire sul tema l’avvocato Cacciamani e il dottor Natali di fronte a una cospicua presenza di giornalisti di settore e non solo.

Una panoramica sul fronte della contraffazione, delle normative vigenti e degli strumenti utili a tutelare le nostre eccellenze agroalimentari e non solo è stato l’oggetto del seminario dedicato all’innovazione e al made in Italy cui Innova & Partners (I&P) ha partecipato nei giorni scorsi. Organizzato a Roma dall’Associazione Stampa Romana, è stato l’occasione per l’avvocato Clizia Cacciamani e il dott. Dario Natali, titolari di I&P, per richiamare l’attenzione sul nuovo Regolamento di esecuzione europeo sull’etichettatura dei prodotti alimentari. Se dal 1 aprile 2019 venisse applicato, come risulta a tutt’oggi, si profilano gravi rischi sul fronte della tutela dei prodotti Made in Italy.

Pagina 1 di 4

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter.